Qualche dettaglio su “Brand @ Work 2013” [evento 1° Marzo]

Vi ricordiamo che venerdì 1° Marzo a partire dalle ore 15:30 presso l’Aula Magna di IED Master in Via Casilina n° 47/57,si terrà “Brand @ Work 2013”, evento di chiusura della seconda edizione del Master IED in Brand Management al cui interno verranno presentati i project work messi a punto dagli studenti.
Per chi si iscriverà alla terza edizione del master prima dell’evento è previsto il 20% di sconto sulla retta di frequenza.

Dal comunicato stampa:

L’iniziativa è stata pensata come occasione di confronto tra gli studenti, gli esperti del settore e quanti vogliono approfondire le tematiche relative al brand, attraverso la presentazione dei project work tenutisi durante il master.
Di seguito qualche dettaglio in più.

La giornata avrà inizio con l’intervento di Alessandra Colucci – consulente brand manager – dal titolo “Brand Builders. Le professioni del Brand Management”. Oltre a una riflessione sulle figure professionali che orbitano attorno alla definizione dei piani strategici di marca per personal e corporate brand, si focalizzerà sulle abilità che occorre acquisire al fine di poter dosare adeguatamente progettualità e creatività nell’ambito delle attività comunicative d’impresa. Nel Brand Management, infatti, si applicano competenze provenienti dal marketing, dalla comunicazione e da numerose altre discipline, tutte inserite nel programma didattico del master e utilizzate dagli studenti per mettere a punto le loro case histories.

I veri protagonisti della giornata saranno proprio le aziende e i “professionisti del brand in erba” appena giunti a conclusione del percorso formativo previsto dal Master IED in Brand Management.

Karina Haertel, Roberta Narducci e Riccardo Spagna si sono occupati di mettere a punto un Piano di Employer Branding per Soft Strategy, una società specializzata in consulenza direzionale e nel fornire servizi professionali alle imprese, il cui core business riguarda i processi aziendali.
L’azienda si propone al mercato come “boutique” della consulenza e ha consegnato agli studenti un brief focalizzato sul recruitment al fine di costruire strategie – da applicare soprattutto in relazione al mondo accademico, alla partecipazione a fiere specifiche e alla presenza su portali di job offer – finalizzate ad attrarre giovani talenti/neolaureati e, contemporaneamente, sostenere e rafforzare all’esterno la marca “Soft Strategy”.

Il CNR-Insean, Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale afferente al Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), è un centro di ricerca applicata ai settori dell’ingegneria navale e marittima. Sulla base degli obiettivi individuati con il cliente e dei risultati emersi in fase di analisi, Sara Barone, David Callari e Donato Perrotta hanno presentato un piano di branding optimization completo di una serie di strategie volte a migliorare la visibilità e la riconoscibilità dell’istituto attraverso la valorizzazione delle risorse esistenti e del patrimonio storico, puntando sull’heritage come vantaggio competitivo, oltre che sulle altre leve della comunicazione e del marketing.

Pentole Agnelli Professional Cookware è leader nel settore HO.RE.CA., un’azienda che da oltre un secolo si dedica alla lavorazione di alluminio e altri materiali per produrre strumenti professionali di cottura, seguendo una filosofia aziendale che crede nell’unione tra la pentola giusta e la giusta ricetta.
Il progetto si sviluppa in una duplice direzione: da una parte si è lavorato sul corporate brand componendo un piano di heritage marketing volto a far acquisire al marchio maggiore notorietà e a estendere il target di riferimento della produzione di Lallio; dall’altra si è definita la brand strategy per il punto vendita monomarca da poco aperto a Roma al fine di aumentarne la visibilità ed evidenziarne i servizi a valore aggiunto. La case history è stata seguita da Agnese Iannone e Arianna Pirandola.

Il No Cash Day, ideato da Geronimo Emili, è il primo evento dedicato alla lotta al denaro contante [war on cash] e alla diffusione della moneta elettronica: l’iniziativa ha già visto due fortunate edizioni, entrambe sotto il patrocinio di varie istituzioni e supportate da diversi sponsor. In prospettiva si punta a rendere il No Cash Day un punto di riferimento internazionale, trasformando il progetto in una vera e propria ricorrenza. In vista dell’edizione 2013 l’obiettivo assegnato a Romina Lapolla, Giulia Tornese e Gaia Zangrilli riguarda l’elaborazione di un piano di re-branding e lancio dell’evento, che abbia come fine quello di aumentarne la visibilità, raccogliere consensi e stimolare l’interesse di potenziali sponsor.

Alla fine della giornata è prevista una discussione con le aziende partecipanti, moderata da Vincenzo Bernabei, coordinatore del Master.
Al termine sarà possibile intrattenersi degustando un aperitivo.

L’evento verrà veicolato in streaming via Twitter, attraverso l’hashtag #BW13.

Si ricorda inoltre che per coloro che si iscriveranno alla nuova edizione del Master IED in Brand Management entro il primo marzo sarà previsto uno sconto del 20% sulla retta di frequenza.

Scarica il programma in PDF.

Il master in breve:

Leggi anche le informazioni sul master, il programma e i suoi docenti.

Per info, iscrizioni e adesioni:
tel. > 0670703032-33
e-mail > master@roma.ied.it
sito > iedmasterbrandmanagement.com
form > richiesta informazioni

1 reply

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] successo in termini di contenuti e di pubblico per l’evento “Brand @ Work 2013″ che chiude la seconda edizione del Master IED in Brand Management facendo il punto sulle evoluzioni […]

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *